DOPPIE IMPOSIZIONI FISCALI TRA ITALIA E SANTO DOMINGO: INTERPELLANZA URGENTE DELL’ON. NISSOLI (DS-CD)

Emigrazione: l’on. Nissoli all’Italian Heritage and Culture Month di Westchester
Ottobre 18, 2016
L’EURODEPUTATO CESA: NISSOLI (DS-CD) COERENTE CON IL SUO MANDATO PARLAMENTARE
Ottobre 19, 2016
Show all

DOPPIE IMPOSIZIONI FISCALI TRA ITALIA E SANTO DOMINGO: INTERPELLANZA URGENTE DELL’ON. NISSOLI (DS-CD)

DOPPIE IMPOSIZIONI FISCALI TRA ITALIA E SANTO DOMINGO: INTERPELLANZA URGENTE DELL’ON. NISSOLI (DS-CD)
19/10/2016 – 11.45
DOPPIE IMPOSIZIONI FISCALI TRA ITALIA E SANTO DOMINGO: INTERPELLANZA URGENTE DELL’ON. NISSOLI (DS-CD)

ROMA\ aise\ – Avviare quanto prima i negoziati tra Italia e Santo Domingo per evitare le doppie imposizioni fiscali “per venire incontro alle esigenze dei pensionati italiani residenti in tale Paese del Centro America”. Questa la richiesta che Fucsia Nissoli, deputata Ds-Cd eletta in Centro e Nord America, ha rivolto ai Ministri degli esteri, Gentiloni, del lavoro Poletti e dell’economia Padoan, in una interpellanza urgente, sottoscritta da numerosi colleghi.
“Secondo la legislazione fiscale italiana, per la precisione all’articolo 3, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica n.917 del 1986, le pensioni corrisposte a persone non residenti in Italia da enti che, invece, hanno sede nel nostro Paese, o da stabili organizzazioni nello stesso territorio, sono imponibili in linea generale in Italia”, ricorda Nissoli nella premessa. “La Repubblica dominicana non risulta essere nelle liste dei Paesi a fiscalità privilegiata previste dalla legislazione italiana e nel report 2011 del Forum globale OCSE per l’implementazione degli standard fiscali internazionali”.
Sempre in Repubblica dominicana, continua Nissoli, “risiede una dinamica comunità italiana che nel prossimo anno rivedrà la riapertura dell’ambasciata italiana a Santo Domingo; tra questi cittadini italiani, iscritti all’AIRE, vi è una rilevante quota di pensionati dall’Italia che a causa della mancanza di un accordo bilaterale per evitare le doppie imposizioni in materia di imposte sul reddito e per prevenire l’evasione e l’elusione fiscale pagano le tasse sulla pensione stessa in Italia”.
“La situazione sopra ricordata – annota la parlamentare – causa grave disagio tra i pensionati italiani residenti nella Repubblica dominicana; infatti, numerose e motivate sono le richieste provenienti dagli stessi pensionati italiani residenti nella Repubblica dominicana relative alla necessità di arrivare ad un accordo che permetta di pagare le imposte direttamente nel Paese di iscrizione all’AIRE”.
Per questo, Nissoli chiede di sapere “se vi siano motivi, e in caso affermativo quali, che ostino all’avvio di negoziati tra i due Stati per evitare le doppie imposizioni e quali iniziative intendano intraprendere i Ministri interpellati per venire incontro alle esigenze dei pensionati italiani residenti in tale Paese del Centro America”. (aise)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.