Gli italiani all'estero intendono contribuire alla ripresa del paese

Celebriamo il Tricolore come simbolo di unità nazionale e vessillo della nostra identità
Gennaio 7, 2014
I Consolati di Filadelfia e Detroit rimangono in vita
Gennaio 10, 2014
Show all

Gli italiani all'estero intendono contribuire alla ripresa del paese

“In un rinnovato slancio di unità e collaborazione anche gli italiani all’estero intendono contribuire alla ripresa del Paese”. Ad affermarlo è Fucsia Nissoli, deputata PI eletta in Nord America, nel commentare il tradizionale messaggio di fine anno pronunciato la sera del 31 dicembre dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.

Rivolgendosi alla Nazione, il capo dello Stato “ha fatto appello al coraggio degli italiani per superare la crisi e “far scattare” la ripresa nel 2014. Il presidente ha declinato il coraggio in azioni concrete che vanno dalle iniziative di solidarietà, come quelle manifestate a Lampedusa e in altre situazioni di emergenza, alle iniziative per intraprendere ed innovare da parte delle imprese. Ha ricordato le eccellenze tecnologiche, e i numerosi primati dell’industria manifatturiera italiana nelle classifiche mondiali”. Ebbene, ha assicurato Nissoli, “in un rinnovato slancio di unità e collaborazione anche gli italiani all’estero intendono contribuire alla ripresa del Paese”.

Le difficoltà non mancano e richiedono sforzi da parte di tutti, comprese le forze politiche e sociali”, ha proseguito la parlamentare eletta all’estero. “Condividiamo la necessità delle riforme affinché la politica sia più rappresentativa delle istanze dei cittadini. Insieme al presidente Napolitano siamo coscienti della grande responsabilità e del prestigio dell’Italia nel semestre di presidenza dell’Unione europea che si aprirà nella seconda metà del nuovo anno”.

Per Fucsia Nissoli “bisogna superare questi momenti di difficoltà nei rapporti tra le forze politiche e far prevalere, come ha sollecitato il presidente, la responsabilità per costruire il bene comune, per fare in modo che l’Italia, che amiamo profondamente, possa tornare a crescere in modo che sia assicurato un futuro prospero per i nostri figli. Noi italiani all’estero”, ha concluso, “lo desideriamo con tutto il cuore e lavoreremo per questo“. (aise)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *